Il processo di Norimberga – Storia

il-processo-di-norimberga
Condividi

Il processo di Norimberga e il documento storico – Gli Stati Uniti d’America, la Repubblica Francese, il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda e l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, […] accusano come colpevoli, nei termini di cui più sotto, di Delittti contro l’umanità e di un Comune Piano di cospirazione atto a mandare ad effetto quei delitti, così come esssi sono definiti dalla Carta del Tribunale, gli imputati di seguito elencati […] Sono da ritenersi criminali i sottonominati Gruppi ed Organizzazioni (benché disciolti) in relazione ai loro scopi e ad i mezzi usati per condurli ad effetto ed in relazione al fatto che furono costituiti da membri quali gli accusati: Die Reichsregierung; Das Korps der Politischen Leiter der Nationalsozialistischen Leggi di Più

Condividi

Bomba di Hiroshima – Storia

Bomba-di-Hiroshima
Condividi

Tratto dal documento datato 25 luglio 1945 del Ministero della Guerra Statunitense, relativo alla Bomba di Hiroshima Al generale Carl Spaatz, Comandante in Capo delle Forze Aeree Strategiche nel Pacifico. […] il 509° Gruppo Misto, 20a Armata Aerea, sgancerà la sua prima bomba speciale, non appena le condizioni atmosferiche permetteranno il bombardamento a vista, nei giorni successivi il 3 agosto 1945, su uno dei seguenti obiettivi: Hiroshima, Kokura, Niigata, Nagasaki. L’aereo recante a bordo la bomba sarà accompagnato da altri velivoli incaricati di trasportare il personale militare e civile specializzato del Ministero della Guerra che osserverà e registrerà gli effetti dell’esplosione. Gli aerei da osservazione dovranno mantenersi a diverse miglia di distanza dal luogo dell’esplosione […] Generale Thos. T. Handy (per Leggi di Più

Condividi

Presa della Bastiglia – Rivoluzione francese

Presa della Bastiglia
Condividi

Rivoluzione francese: la Presa della Bastiglia di Paolo Gerolla La Presa della Bastiglia – Inquadramento storico Un evento importante come la presa della Bastiglia va inquadrato storicamente per comprenderne appieno cause e ragioni. Gli sperperi della corte e le gravose spese sostenute per le guerre dinastiche e di prestigio, avevano gravemente dissestato le finanze dello Stato francese. Per porre rimedio a questa situazione, Luigi XVI assegnò il ministero delle finanze a Anne Robert Jacques Turgot, barone di Laulne, un insigne economista, che venne però licenziato poco tempo dopo la sua nomina per aver osato proporre la diminuzione delle spese della corte. Il suo successore, il banchiere svizzero Jacques Necker, tentò di evitare la bancarotta dello Stato ricorrendo ad una politica Leggi di Più

Condividi