Il carattere esistenziale delle norme

Il carattere esistenziale delle norme
Condividi

Il termine ontologia deriva dal greco òntos (essere) e lògos (discorso), ovvero “discorso sull’essere”, branca della filosofia che cerca di spiegare l’essere. Ma esiste realmente una norma? Le proposizioni normative non coincidono esplicitamente con le norme, poiché esse rappresentano un enunciato, ovvero una frase di senso compiuto che ha una struttura ben precisa di predicazione: soggetto + predicato. Se dicessi “Luca!!”, enuncerei una frase, ma non una proposizione. Nella frase “Luca mangia la pasta perché ha fame”, ci sono due proposizioni: “Luca mangia la pasta” e “perché ha fame”. Per dire, in modo razionale, che una norma esiste e che una proposizione normativa sia vera o falsa (ad esempio: “Luca deve mangiare”, è vera o falsa?) bisogna considerare diversi fatti Leggi di Più

Condividi

Jean Jacques Rousseau | Filosofo svizzero

Jean Jacques Rousseau
Condividi

Biografia di Jean Jacques Rousseau Jean Jacques Rousseau nacque a Ginevra il 28 giugno 1712. Rimasto orfano di madre, fu allevato dal padre Isaac, un orologiaio calvinista di modeste condizioni ma di discreta cultura, che ne curò personalmente l’istruzione per i primi dieci anni di vita infondendogli la passione per la lettura e un profondo amor di patria. Quando il padre fu costretto a fuggire da Ginevra a causa di una lite, Jean-Jacques, appena adolescente, venne affidato ad un pastore calvinista e poi ad uno zio, dai quali ricevette un’educazione disordinata. Cominciò poi a lavorare come assistente di un cancelliere e apprendista incisore; lasciata Ginevra pochi anni più tardi, trovò ospitalità a Chambery presso Madame de Warens, una dama protestante Leggi di Più

Condividi

Benedetto Croce | Filosofo italiano

Benedetto Croce
Condividi

Biografia di Benedetto Croce Benedetto Croce nacque a Pescasseroli (AQ) il 25 febbraio 1866. La famiglia, profondamente cattolica, era saldamente ancorata a principi conservatori di stampo borbonico: il giovane Benedetto, quindi, crebbe in un clima molto austero per religiosità e costumi. Fu questo, probabilmente, a far nascere in lui il germe di una profonda avversione per tutto ciò che è irrazionale: fin da ragazzo, infatti, manifestò un aperto distacco nei confronti della religione tradizionale, alla quale non si riavvicinò mai più. Ancora adolescente, la sua vita fu segnata da una grave tragedia: il futuro filosofo, infatti, perse entrambi i genitori nel terremoto di Casamicciola (1883). Lui stesso restò sepolto sotto le macerie per molte ore, riportandone traumi in tutto il Leggi di Più

Condividi

Thomas Kuhn | Filosofo USA

Thomas Kuhn
Condividi

Biografia di Thomas Kuhn Thomas Samuel Kuhn nacque a Cincinnati (Ohio, USA) il 18 luglio 1922. Figlio di un ingegnere industriale, cominciò la sua carriera accademica nel campo della fisica, laureandosi con lode ad Harvard nel 1943; in seguito, i suoi interessi si spostarono dalla fisica alla filosofia della scienza. Dopo il conseguimento del dottorato (1949), iniziò a tenere corsi come assistente; compì inoltre importanti ricerche sul radar, sia negli Stati Uniti che in Europa. Negli anni Cinquanta, Kuhn continuò a dedicarsi all’insegnamento, cogliendo l’occasione per soffermarsi più nel dettaglio nello studio dei testi aristotelici allo scopo di coglierne il pensiero più puro e autentico, non influenzato da altre conoscenze. Approdò così alla storia della scienza, concentrandosi soprattutto sulla teoria Leggi di Più

Condividi

Karl Popper | Filosofo Austriaco

Karl Popper
Condividi

Karl Popper – Biografia Karl Raimund Popper è nato a Vienna nel 1902 da famiglia ebraica e ha studiato fisica e matematica nell’università della sua città, dove è entrato in contatto con Circolo di Vienna, del quale però non ha mai fatto parte- Nel 1934 ha pubblicato La logica della scoperta scientifica, che nel neopositivismo vuole essere una critica, sia pure condotta da posizione ad esso vicine. Nel 1937 alla vigilia dell’annessione dell’Austria alla Germania nazista, Popper è emigrato in Nuova Zelanda dove ha scritto il saggio Che cos’è la dialettica? e durante la seconda guerra mondiale, una serie di opere polemiche nei confronti del fascismo e del marxismo come La società aperta e i suoi nemici e La miseria Leggi di Più

Condividi

Ridiscorrendo del Methodenstreit

max weber - metodologia
Condividi

La riflessione sul Primo dibattito metodologico in Germania agli inizi del secolo scorso, sembra parzialmente assopita nella storia del pensiero sociologico e, comunque, suscita un certo ritorno di interesse soprattutto quando si discute dello storicismo tedesco e dell’epistemologia weberiana. Diciamo subito che, proprio riguardo a quest’ultima, il mondo anglosassone ha glissato e ha considerato un tesoro geloso soltanto la produzione autoctona; infatti, i Saggi metodologici di Max Weber sono stati tradotti negli anni ’40 del XX secolo e non sono mai passati in circolazione né tra i filosofi della scienza né tra gli storici del pensiero scientifico. Sovrastati dal falsificazionismo popperiano sono quasi scomparsi dall’orizzonte degli interessi scientifici di autori che avrebbero, invece, tentato di recuperarli nonché si sarebbero spesi Leggi di Più

Condividi

Ludwig Wittgenstein | Filosofo Austriaco

Ludwig Wittgenstein
Condividi

Vita di Ludwig Wittgenstein Ludwig Wittgenstein nasce a Vienna il 26 aprile 1889. Minore di cinque fratelli e tre sorelle, studia fino ai 14 anni privatamente per poi frequentare la Realschule a Linz per tre anni. Studia ingegneria dal 1906 al 1908 a Berlino e dal 1908 al 1912 a Manchester, senza tuttavia laurearsi. Benché fosse cresciuto a Vienna e avesse rivendicato per tutta la vita le proprie origini austriache, la fama di Wittgenstein è legata specificatamente agli ambienti inglesi del Trinity College di Cambridge, dove collabora dal 1911 al 1914 con Bertrand Russell. Successivamente, con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, si arruola volontariamente nell’esercito austriaco e va a combattere sia sul fronte russo che su quello italiano: qui guadagna Leggi di Più

Condividi

Immanuel Kant | Filosofo Tedesco

Immanuel Kant
Condividi

Immanuel Kant (Königsberg 1724 – 1804) è un filosofo tedesco, uno dei massimi esponenti dell’Illuminismo. Fu uno studioso e professore universitario, conosciuto per il suo rigore e la vita semplice. La sua opera si divide in due fasi: il periodo precritico fino al 1770 durante il quale si interessa maggiormente alla scienza e alla natura, e comincia a delineare la sua critica alla metafisica. Il periodo critico, dal 1771 al 1790, comprende le sue opere più importanti e influenti e le teorie sulla critica della ragione. Il criticismo di Immanuel Kant Kant pensa che tutto debba essere sottoposto alla critica della ragione. Egli nega la metafisica tradizionale perché l’uomo non può usare la ragione per conoscere idee che vadano oltre Leggi di Più

Condividi